GIANLUCA MONTARULI (vlc) -ALBERTO DALGO (pf)

<- torna ai concerti

21 febbraio 2020

Beethoven Sonata per violoncello e pianoforte op. 102 n. 1
Prokofiev Sonata per violoncello e pianoforte op. 119

Gianluca Montaruli

Inizia i suoi studi con il padre Francesco per poi perfezionarsi con Massimo Polidori e Luigi Piovano, diplomandosi al conservatorio Umberto Giordano di Foggia con il massimo dei voti, lode e menzione.

Apprezzato per le suo talento musicale, dal 2015 entra a far parte della classe di Antonio Meneses all’accademia Walter Stauffer di Cremona, successivamente nella classe di Giovanni Gnocchi alla scuola di musica di Fiesole e sempre di quest’ultimo, all’Universität Mozarteum di Salisburgo.

Ha partecipato a numerose masterclass tra cui quelle di: Enrico Dindo, Bion Tsang, Andres Diaz, Luigi Piovano, Giovanni Gnocchi.

Attualmente frequenta i corsi di alto perfezionamento dell’accademia Nazionale di santa Cecilia sotto la guida di Giovanni Sollima.

Si è esibito in molteplici stagioni musicali come camerista: Nella stagione degli “Amici Della Musica” di Firenze, nella Stagione del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma con concerto trasmesso in diretta su Radio Vaticana, al Festival dei Due Mondi di Spoleto, per la stagione “String city’’ di Firenze e per la rassegna “weekend in musica’’ della regione Toscana, al festival organizzato dall’ “accademia Dei Cameristi’’ di Bari esibendosi a Bari, Parigi, Cracovia e Varsavia. per La stagione “Settimane Musicali al Teatro Olimpico” di Vicenza, per la stagione da camera dell’istruzione sinfonica Abruzzese, per la stagione “Omaggio a Cremona’’ al teatro Ponchielli di Cremona collaborando con Franco Petracchi.

nel 2017, per i festeggiamenti del 150° anniversario della nascita di Umberto Giordano, ha inciso per l’etichetta Fedora Music, un inedito del famoso compositore, “Andantino e Allegro”.

dal 2018 è il Violoncellista dell’Hopper Piano Trio con cui ha inciso, per l’etichetta giapponese Da vinci Publishing, un CD contenente musiche di Shostakovich, Smetana e Castelnuovo Tedesco.

In veste di solista ha debuttato alla Royal Albert Hall di Londra, al Byzantine Museum di Atene, alla NedPho-Koepel della “Netherlands Philarmonic Orchestra’’ di Amsterdam e al Parco della Musica di Roma collaborando con Giovanni Sollima, alla Organ Hall di Chisinau in Moldavia sotto la direzione di Cristian Florea, Al Pazardzhik Theater a Sofia con la Pazardzhik Symphony Orchestra, al Teatro Umberto Giordano di Foggia con l’Odessa Philarmonic Orchestra sotto la direzione di Hobart Earle, con L’orchestra della città metropolitana di Bari.

Risulta vincitore di numerosi concorsi tra cui: 1° premio al concorso internazionale Euterpe di Corato, 1° premio “Emuse” Competition di Atene con premio speciale “Thomastic – Infeld vienna”, 1° premio “Grand Prize Virtuoso” di Londra, vincitore del “Premio Crescendo” di Firenze, vincitore della borsa di studio del Teatro Olimpico di Vicenza, Finalista con menzione d’onore al Concorso internazionale Antonio Janigro Under 20 di Porec in Croazia.

Dal 2013 suona un pregiato Raffaele Fiorini, Bologna 1894 appartenuto al violoncellista Osvaldo Pirani.

Alberto Dalgo

Ha frequentato il triennio di perfezionamento presso l’Accademia Internazionale di Imola, nella classe del M° Leonid Margarius, allievo di Regina Horowitz.

Si è diplomato in pianoforte con lode e menzione speciale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Pavia sotto la guida del M° Andrea Turini, con cui ha conseguito con lode anche la laurea specialistica di secondo livello.

Ha vinto il primo premio e il Grand Prix CMF al Concours Musical International de France nel 2016. Oltre a questo ha ottenuto, fra gli altri, il primo premio all’Imka International Piano Competition, al Concorso Internazionale di Bellagio, all’Acerbi International Music Competition, il secondo premio al Bradshaw & Buono Piano Competition ed è stato finalista al concorso internazionale Premio Franz Schubert.

Si è esibito come solista, in formazioni cameristiche e con orchestra in numerose sedi, tra le quali l’auditorium Gaber (Fondazione Società dei Concerti di Milano), il Teatro Verdi di Salerno (con l’Orchestra Filarmonica Salernitana), la Società Filarmonica di Trento, il Teatro Filodrammatici di Cremona, l’Auditorium Vallisa di Bari, il teatro Sociale di Fasano, il Teatro Comunale di Piacenza, il Teatro Edi ed il Castello Sforzesco di Milano, il Teatro Fraschini di Pavia, la Cattedrale di Fiesole e numerosi Festival Internazionali (Festival Internazionale delle Cinque Terre, Festival Dino Ciani, Piceno Classica, Accademia dei Cameristi, Festival di S. Giovanni Valdarno e altri).

Ha tenuto concerti presso l’Ateneo de Madrid, il Robinson College di Cambridge, l’auditorium Berlioz di Courbevoie (Parigi), la sala Eutherpe di Leòn, il Palazzo Galiffet di Parigi, l’Istituto Italiano di Cultura di Oslo.

Ha frequentato masterclass e corsi di perfezionamento con Maestri di fama internazionale, tra i quali François-Joel Thiollier, Roberto Cappello, Humberto Quagliata, Andrea Turini, Maria Grazia Petrali, Maurizio Zanini, Samuele Amidei, Massimiliano Damerini.

È stato ospite del programma “I protagonisti”, in onda su Radio Mozart Italia, durante il quale è stata trasmessa una sua esecuzione della Sonata D784 in la minore di Schubert.

È docente di pianoforte presso la Civica Scuola di Musica “Antonia Pozzi” di Corsico (MI) e la Scuola di Musica di Casteggio (PV).