MARLENA MACIEJKOWICZ

<- torna ai concerti

6 marzo 2020

Beethoven Sonata op. 110
Chopin Sonata op. 58

Nata a Stettin (Polonia), vive attualmente in Italia. Ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di sei anni con la madre sostenendo il primo concerto a soli nove anni. Nel 1987 vince il primo premio al Concorso “Steinway” di Amburgo e l’anno successivo vince il primo premio al Concorso “Jugend Musiziert” in Hannover; mentre nel 1991 risulta vincitrice del primo premio al Concorso “Hamburger Instrumental Wettbewerb” (LTM) in Germania.

Nel 1994 è stata notata dal mondo musicale per la sua interpretazione del Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra di Camille Saint-Saens eseguito durante le “Giornate internazionali di pianoforte di Goslar” in Germania. Nello stesso anno è la più giovane vincitrice del concorso “Chopin” delle Scuole Superiore di Musica della Germania a Colonia, e rappresenta la Germania insieme ad un’altra partecipante al celebre Concorso Internazionale Chopin di Varsavia.

Nel 2000 riceve in Austria la borsa di studio “Bosendorfer” e nell’anno accademico 2000-2001 la borsa di studio del Ministero austriaco dell’Educazione, delle Scienze e della Cultura per meriti artistici.

Ha studiato alla Scuola Superiore di Musica e Teatro di Hannover sotto la guida del Maestro Konrad Meister, e alla Scuola Superiore di Musica di Friburgo con Michel Béroff, diplomandosi nel 1997.

Ha ultimato la formazione al Mozarteum a Salisburgo nella classe del Professor Hans Leygraf dove si laurea nel 2001 come concertista con il massimo dei voti ottenendo il titolo di ‘Magister artium’.

Nel 2002 viene invitata a incidere un CD per la casa discografica “Ars Musici” che ha come contenuto gli interi “Etudes-tableaux” di S. Rachmaninov ricevendone lusinghiere critiche.

Nell’estate del 2003 vince il primo premio al 10° Concorso Internazionale “Johannes Brahms” a Poertschach in Austria mentre nel 2004 è finalista sia al Concorso Internazionale “Concerti in Villa 2004” a Vicenza sia al Concorso Internazionale “Rina Sala Gallo” a Monza.

Nello stesso anno viene invitata da Elzbieta Penderecka a partecipare al prestigioso “Festival Pianistico” a Varsavia.

Nel corso degli anni ha inoltre frequentato corsi di perfezionamento con Halina Czerny-Stefanska, Lara Vodovoz, Nina Tichman, Alexander Lonquich, Karl-Ulrich Schnabel, Eli Perrotta e Andrzej Jasinski.

Ha tenuto numerosi concerti sia come solista che con orchestra in Italia, Germania, Olanda, Austria, Svizzera e Polonia. È stata invitata a suonare come solista tra l’altro con l’Orchestra del Teatro Coccia di Novara, l’Orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau e l’Orchestra del Teatro Civico di Hildesheim.

Dal 2015 è nata una collaborazione con il Quartetto Effe di Torino che si dedica alla preparazione di concerti per pianoforte e orchestra, trascritti per Quintetto d’Archi. Nel 2017 è stata pubblicata la registrazione della prima esecuzione del Concerto n. 3 di S.Rachmaninov trascritto per Quintetto d’Archi dalla compositrice Angela Montemurro dalla casa discografica ‘Urania Records’.